MIFID

Dal 1° novembre 2007 é in vigore la Direttiva Comunitaria 2004/39/CE, c.d. direttiva MiFID (Markets in Financial Instruments Directive) che ha profondamente modificato l'operativitá sui mercati finanziari europei nell'ambito dell'erogazione dei servizi di investimento ed il cui scopo é la realizzazione di un mercato unico dei servizi finanziari integrato ed efficiente.

La nuova direttiva, infatti, apre alla concorrenza e cancella il monopolio delle Borse sulle contrattazioni degli strumenti finanziari quotati, istituendo nuove sedi di esecuzione degli ordini, oltre ai Mercati Regolamentati, quali i ‘Sistemi multilaterali di negoziazione’ e gli ‘Internalizzatori Sistematici’.

Tra i principali obiettivi della normativa MiFID vi é quello di aumentare il livello di trasparenza degli operatori e garantire ai Clienti una maggiore protezione, introducendo l'obbligo di eseguire gli ordini di acquisto e vendita alle migliori condizioni possibili. A tale fine, la normativa richiede che gli intermediari che erogano i servizi di ‘Negoziazione in conto proprio’ e di ‘Esecuzione di ordini per conto dei clienti’ debbano formalizzare ed informare i Clienti della propria ‘Policy di esecuzione degli ordini’ a garanzia della Best Execution, ottenendone preliminarmente il consenso.

La normativa introduce inoltre la suddivisione della clientela in tre tipologie: ‘Cliente al Dettaglio’, ‘Cliente Professionale’ e ‘Controparte Qualificata’ a cui sono associati livelli decrescenti di tutela in termini di diritto ad un'informativa chiara e trasparente. La Cassa ha provveduto, sulla base delle informazioni in suo possesso, ad assegnare alla Clientela la relativa classificazione e ad inviare comunicazione ai singoli Clienti, unitamente alla ‘Policy di trasmissione ordini’.

Nel rispetto della normativa la Banca rende disponibile ai Clienti o potenziali Clienti, in tempo utile prima della prestazione di servizi di investimento o accessori, l'informativa pre-contrattuale contenente le informazioni relative a:

  • l'intermediario e i suoi servizi;
  • la salvaguardia degli strumenti finanziari e delle somme di denaro della Clientela;
  • gli strumenti finanziari;
  • i costi ed oneri connessi alla prestazione dei servizi.

A maggiore dettaglio vengono pubblicati nella presente sezione i principali documenti predisposti dalla Cassa di Risparmio di Saluzzo SpA per lo svolgimento dei servizi di investimento.



Documenti allegati:
  1.       Informativa pre-contrattuale
  2.       Policy sulla classificazione della Clientela
  3.       Policy di Trasmissione Ordini
  4.       Policy di Esecuzione degli Ordini
  5.       Policy in materia di conflitti di interesse
  6.       Registro dei conflitti di interesse
  7.       Policy sulla gestione degli incentivi


 
Cassa di Risparmio di Saluzzo S.p.A., a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento di BPER Banca S.p.A.
P.IVA 00243830049 - Iscritta Uff. Reg. Imprese di Cuneo al n. 00243830049 (già al n. CN 203-4144)
Aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di Garanzia
C.R. Saluzzo S.p.A.
Corso Italia 86
12037 Saluzzo (CN)
Tel. 0175 2441
Fax 0175 47150
cr.saluzzo@crsaluzzo.it